FILL THE GAP. La casa più sottile a Varsavia.

Per un architetto sfide in cui si devono combinare molti elementi con un contesto esistente particolare e dal budget limitato sono i più interessanti. Ecco perché il concetto di riduzione è affascinante. Si tratta di progettare forme completamente nuove rispetto a quelle presentate dai libri di testo di disegno. Si tratta di un’equazione con molte incognite.” Jakub Szczesny

Tre anni fa, l’architetto polacco Jakub Szczesny, mentre camminava attraverso il ghetto ebraico di Varsavia, si é trovato di fronte a quello che ha descritto come un “cuscinetto d’aria attraente” tra due edifici: un palazzetto realizzato prima della guerra e una costruzione di 11 piani edificata nel dopoguerra.

I fell in love with a space between two buildings from different periods and I decided to make a link.

L’architetto, provando ad immaginare un residente ideale per la casa, ha contattato Etgar Keret, uno scrittore israeliano, noto per la produzione di raccolte di racconti molto brevi. Szczesny ha pensato a lui come a una persona abituata a lavorare entro rigidi parametri e la cui eredità ebraica e le radici polacche avrebbero facilitato il suo spostamento a Varsavia.

Keret House, che misura 72 cm nel punto piu’ stretto e 122 cm in quello più largo, è tecnicamente considerata un’installazione artistica, come dichiarato sulla porta di casa, ma fornirà un punto d’appoggio a Varsavia per Keret e la sua famiglia, oltre che una casa temporanea per gli scrittori di viaggio.
L’architetto prevede che l’edificio sarà disponibile per un periodo di almeno 4 anni, per arrivare a coincidere con l’anno della cultura europea di Varsavia nel 2016, ma potrebbe rimanere per sempre dato che “e’ già diventato un’ icona di Varsavia ed è già sulla carta turistica”.

Nonostante la difficolta’ a trovare imprese disposte a realizzare il progetto e le macchine da utilizzare in spazi cosi stretti, il progetto finale si avvale di una struttura in acciaio leggero costruito in moduli di piccole dimensioni avvitate insieme.

MD

 



I commenti sono chiusi.