“In un’opera d’arte cerco sempre di affermare qualcosa e negarla al tempo stesso..”

..diceva Hirst, l’enfant terrible della young british art.


22 Maggio 2012. è proprio così!

Una cinica messa in scena e costruzione di macchine visive che attraverso malattia e morte, accanto a bellezza e vita…creano una sorta di cocktail psichedelico.

L’accezione più pop delle sue opere è sempre pervasa da una iniziale costante..il colore.

É proprio questo che, a primo impatto, maschera e disorienta le forme nascoste e reali come ne “Il Sole nero”, una tela tonda il cui nero corvino non è altro l’unione di migliaia di mosche incollate con la resina. Se la regina in quest’opera è la morte, nell’installazione “A Thousand Years” le mosche sono vive e volano intorno a una testa di mucca mozzata che cola sangue, la partecipazione non è solo visiva ma anche olfattiva, un odore acre invade le narici di chi si avvicina alla teca con un pudico disgusto curioso.

Percorrendo le stanze della mostra colpisce poi questo continuo ossimoro tra vita e morte, dove farfalle vive volteggiano nella “sala delle farfalle” a fianco a milioni di cadaveri di loro simili, creando un casuale ed efficace insieme di cromie diverse.

Nascita e morte, bellezza e crudeltà, ironia e orrore diventano elementi essenziali nelle sue opere, che instaurano un livello di comunicazione immediata con lo spettatore a partire dal loro titolo carico di grande poetica.

Tutto questo va in scena alla Tate, sotto lo sguardo austero e perplesso dello squalo in formaldeide: “The Physical impossibility of death in the mind of someone living” del 1991, manifesto di Hirst.

GV 

“Iodomethane – 13c” 1999-2001

“Sala delle Farfalle”

“The Physical impossibility of death in the mind of someone living” 1991



2 Comments

  1. Ні, juѕt wantеd to say, I lοved this роst.

    It waѕ helpful. Keep on posting!

  2. Hannah wrote:

    Really like, enjoy, Love this weblog! You say every little thing that Im thinking and a lot more. Youve absolutely shed light on a subject that not several people can argue with. Youre so good at acquiring what you would like to say on the market in a way thats intelligent and entertaining. Im truly impressed, man. Really impressed.