Auto-Fire

Incertezza, indecisione, rabbia. Gli uomini nelle immagini del progetto fotografico “Auto Fire” di Pawel Fabjanski rappresentano un protagonista universale, la riflessione di un trentenne di oggi sulla sua vita.

Il titolo di questi scatti mette in evidenza la necessità che tutti abbiamo di definire le nostre emozioni private, i nostri sentimenti e a volte la loro mancanza. Di focalizzarle. Esasperandole.

Il legame tra i personaggi nelle foto è la sospensione di un momento, emotivo o cinetico. Fabjański raccoglie attimi di assurdità quotidiana, li porta fuori dal loro contesto e li mostra in un’istantanea che è al tempo stesso documentaristica e astratta. I protagonisti delle foto sono come sospese, poiché essi sono accompagnati da una tensione accumulata sul punto di scoppiare in un secondo. Uno snapshot che cattura e esalta un momento di massima tensione.

Tensione e rabbia. È l’attimo in cui ci troviamo. L’istante interiore da cui stiamo tentando di fuggire.

Ci lascia sospesi, quello che vediamo sta accadendo oppure è già accaduto e siamo posti difronte ad una riflessione per poter capire?

GV



I commenti sono chiusi.